Prima squadra

FRATA, PRONTO RISCATTO. VITTORIA A PERUGIA E SOGNO PLAYOFF

Egidio Bollino
22.01.2018

La vittoria era l’unico epilogo disponibile per la Frata di coach Olive, e così è stato. Perugia cade 63-83 dopo due quarti tirati e poco spettacolari e dopo gli ultimi 20 minuti quasi totalmente di marca granata.

Senza Polonara (acciacchi fisici) e Zaharie (in attesa del transfer) e facendo i conti anche con qualche problema dell’ultima ora il Nardò scende in campo a Perugia con l’obiettivo di portarla a casa. D’altro canto, Val Di Ceppo fresca di cambio allenatore al timone e con un Marchini in più cerca un’altra impresa simil alla vittoria contro Matera di qualche settimana fa.

La gara parte nel segno di Marchetti che con un 2/2 da oltre l’arco fa la voce grossa per la Frata. Poi Perugia con Casuscelli e Metejka ritorna in carreggiata fino a concludere avanti 22-20 un primo quarto poco spettacolare. Qualche sbavatura difensiva da correggere per coach Olive visti i 22 punti subiti in avvio.

Decisamente meglio la linea difensiva al rientro con soli 12 punti subiti nel secondo quarto. Poco spettacolare anche questa frazione ma importante per il Toro che con un parziale di 12-18 archivia l’operazione-rimonta e mira all’operazione-vittoria. Frata che conduce 34-38 all’intervallo lungo.

Corale il gioco della Frata, con Marchetti (17) e Provenzano (20) sugli scudi come migliori realizzatori, coadiuvati da Scattolin e soci che difensivamente sono magistrali con 7 palle recuperate totali segnate sulle statistiche a fine gara.   Con un parziale di 16-23 dopo 30’ minuti il Toro deve solo gestire per portare a casa i due punti, perché il tabellone segnapunti dice 50-63 Nardò. Ed invece dilaga sotto i colpi di Provenzano e gendarmi. Esordio anche per Vaglio e Cannoletta che appena entrato inchioda una stoppata da veterano (stile Mutombo, per i più).

Termina 63-83. Sirena finale e sorrisi, speranze e nuovi obiettivi. Ora non fermarti Toro, non ora.
Domenica prossima arriva Bisceglie in un PalAndrea che dovrà essere quello di sempre, quello delle grandi occasioni, quello visto contro San Severo.

Solo con voi possiamo portare a casa un filotto di vittorie fondamentali. Ma in questa Serie B ci sarà da soffrire, insieme!


Sicoma Val Di Ceppo Perugia - Pallacanestro Frata Nardò 63-83 (22-20, 12-18, 16-25, 13-20)

Sicoma Val Di Ceppo PerugiaMeccoli filip Metejka 16 (4/7, 2/7), Alessandro Panzieri 14 (4/5, 1/3), Edoardo Casuscelli 10 (2/2, 2/4), Umberto Meschini 7 (2/3, 1/9), Yantchoue joseph Mobio 6 (2/4, 0/1), Matteo Orlandi 4 (2/3, 0/1), Davide Marchini 3 (0/3, 1/3), Filippo Speziali 3 (0/0, 1/1), Lorenzo Righetti 0 (0/0, 0/0), Riccardo Pasquinelli 0 (0/0, 0/0), Lorenzo Ciancabilla 0 (0/1, 0/0), Riccardo Burini 0 (0/0, 0/0). Coach: Schiavi M.

Pallacanestro Frata NardòStefano Provenzano 20 (1/5, 4/9), Gianluca Marchetti 17 (2/3, 3/6), Goran Bjelic 12 (4/10, 1/2), Alessandro Potì 15 (3/6, 2/3), Federico Ingrosso 11 (1/2, 3/8), Edoardo Scattolin 7 (2/3, 1/1), Daniele Dell'anna 4 (2/6, 0/0), Michele Dell'anna 0 (0/0, 0/1), Giovanni Vaglio 0 (0/0, 0/0), Gabriele Cannoletta 0 (0/0, 0/0). Coach: Olive D.

Commenti

UNDER 18 PIGLIATUTTO. IL PUNTO SULLE GIOVANILI GRANATA
TORI CONTRO LEONI. AL PALANDREA BIG MATCH CONTRO I "LIONS" BISCEGLIE