Prima squadra

SAN SEVERO: UNA CORAZZATA COSTRUITA PER L’A2

Trasferta durissima per i granata di coach Quarta, che renderanno visita al team foggiano che dispone di un roster di altissimo profilo e il chiaro intento del salto di categoria

Lorenzo Falangone
20.10.2018

Sfida proibitiva quella che vedrà la Frata Nardò ospite della capolista San Severo. Poco da dire sul team foggiano diretto da coach Giorgio Salvemini, ripartito con ancor più convinzione dopo la delusione per il mancato sbarco in A2 della passata stagione.

Ad inizio estate qualche malumore per le partenze di Bottioni e Ciribeni, i quali però a stretto giro sono stati sostituiti con scelte top level. La guardia Antonio Ruggiero (proveniente dalla Serie A2) al tiro e il play Nicolas Stanic come faro della squadra: esperienza, tante promozioni alle spalle, talento e intensità al servizio dei gialloneri. In più, sotto canestro c’è uno dei (se non “il”) pivot più forti della categoria, Riccardo Antonelli (208 cm), granitico e dominante dentro l’area. Talento nelle mani della guardia/ala Guglielmo Sodero, intensità da vendere e un tiro di altissima precisione. Fra gli under, il classe ’98 Fabrizio Piccione, ex Porto Sant’Elpidio, con personalità e tiro da fuori (uno dei migliori under del 2017/18 nel girone C). Completano un roster formidabile Massimo Rezzano, Ivan Scarponi ed Emidio Di Donato, che la Frata Nardò ha già conosciuto nella passata stagione.

Obiettivo dichiarato per San Severo: conquistare la Serie A2 senza se e senza ma. Ed il roster è veramente competitivo: grosso fisicamente e lungo numericamente, esperienza e talento, una macchina che pare perfetta.

Commenti

IL PUNTO SUL SETTORE GIOVANILE: U18 CONTRO SALERNO PER IL RISCATTO
UN ORGOGLIO DA TORO! MA VINCE IL SAN SEVERO